Le FARC diffondono Il GENDER

Non si finisce mai d'imparare cose nuove. Oggi veniamo a scoprire dalle Sentinelle in Piedi, che non finiscono mai di stupirci che anche le FARC - Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia, i ribelli rivoluzionari marxisti che per decenni hanno combattuto contro il governo in Colombia, in realtà invece del Marxismo, volevano diffondere la terribile TEORIA DEL GENDER e FROCIZZARE l'intera Colombia. Attendiamo ora l'annuncio, da parte delle Sentinelle in Piedi, dell'arrivo di un'invasione aliena dalla Stella Vega per distruggere la Famiglia Naturale.

DESIDERABILIA - Il Party del Desiderio

Segnaliamo con piacere un bellissimo ed importante evento nella nostra città.

DESIDERABILIA - Il Party del Desiderio 
Sabato 15 ottobre 2016

c/o Associazione Interzona a partire dalle 18.00 


Per conoscervi e farci conoscere vogliamo invitarvi a una serata di musica, performance, arte e socialità (ospitata da Interzona, Verona).

DesiderAbili è un gruppo eterogeneo di persone con e senza disabilità, nato da poco e con sede a Verona, impegnato a costruire spazi di riconoscimento e confronto per allargare le maglie di ciò che riteniamo affascinante e sessualmente attraente. Cominciamo allora con un party del desiderio, dove nuovi corpi e nuovi movimenti possano vivere insieme uno spazio accessibile di espressione.

Macho free zone: omolesbobitransfobia restano fuori! DesiderAbilia è uno spazio antisessista, antirazzista, antifascista. 


DesiderAbili raccoglie fondi per finanziare le sue attività: e ne abbiamo in mente di grandiose! Associazione Interzona Via Scuderlando, 4, 37135 Verona VR Mappa: https://goo.gl/maps/wYkCTLAvoGy

AMBARABACCICICCICOCCO' tre civette sul KOMOV

AMBARABACCICICCICOCCO' tre civette sul KOMOV che facevano l'amore con il GENDER dell'AMBASCIATORE...
Purtroppo si... a volte (troppo spesso) ritornano. Ed ecco ritornare anche lui, Alexej Komov, un finto ambasciatore che si occupa di divulgare nel mondo l'omotransfobia e le politiche di discriminazione verso le persone LGBT, da tempo portate avanti dalla Russia di Vladimir Putin. La prossima settimana sarà a Verona invitato dai soliti noti.

Segue il comunicato stampa della Comitata Giordana Bruna.

La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!


La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!
Dalla Comitata Giordana Bruna alla Commissione Cultura della Camera. 
Vi potrà sembrare il titolo demenziale di qualche blog ultracattolico o cattofascista, ma invece non può che darci immensa soddisfazione il fatto che tre amici di Verona, menti sopraffine e validi attivist* lgbtqi, siano stati chiamati dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati per per discutere di un disegno di legge sull'introduzione dell'educazione di genere nelle scuole.
Sono Massimo Prearo, Lorenzo Bernini e Laura Sebastio, studiosi e ricercatori,  il non plus ultra dell'intellighenzia Gender/queer/femminista. 

Ascoltate il loro intervento: Laura Sebastio parla dopo 28 minuti dall'inizio di questo video:
http://webtv.camera.it/archivio?id=9912&position=0 , mentre Massimo Prearo e Lorenzo Bernini intervengono rispettivamente dopo un'ora e 45 minuti e dopo 2 ore e 47 minuti dall'inizio di quest'altro video: http://webtv.camera.it/archivio?id=9914&position=0

Post by Zeus

La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!


Dalla Comitata Giordana Bruna alla Commissione Cultura della Camera. 
La Lobby Universitaria Gender-frocialista colpisce ancora!
Vi potrà sembrare il titolo demenziale su qualche blog ultracattolico e cattofascista, ma invece non può che darci immensa soddisfazione il fatto che tre amici di Verona, menti sopraffine e validi attivist* lgbtqi, siano stati chiamati dalla Commissione Cultura della Camera dei Deputati per per discutere di un disegno di legge sull'introduzione dell'educazione di genere nelle scuole.
Sono Massimo Prearo, Lorenzo Bernini e Laura Sebastio, studiosi e ricercatori,  il non plus ultra dell'intellighenzia Gender/queer/femminista. 

Ascoltate il loro intervento: Laura Sebastio parla dopo 28 minuti dall'inizio di questo video:
http://webtv.camera.it/archivio?id=9912&position=0 , mentre Massimo Prearo e Lorenzo Bernini intervengono rispettivamente dopo un'ora e 45 minuti e dopo 2 ore e 47 minuti dall'inizio di quest'altro video: http://webtv.camera.it/archivio?id=9914&position=0

Post by Zeus

Centralino Anti Gender in Lombardia a carico dei contribuenti

LOMBARDIA, TELEFONO “ANTIGENDER”. ARCIGAY: “SI FA PROPAGANDA SULLA PELLE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE”
“Un provvedimento paradossale, che mentre finge di offrire sostegno alle famiglie in realtà le spaventa con dei fantasmi tutti ideologici e utili solo alla propaganda elettorale”: Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, attacca l’iniziativa della Regione Lombardia che ha introdotto una linea telefonica di supporto, destinata anche alla segnalazione di progetti sulla “teoria gender” nelle scuole. “Il modo più subdolo di fare politica - dice Piazzoni -  è creare problemi, per poi far finta di risolverli: questa è la strategia della Giunta Maroni.

Il Movimento Queer Transfemminista scende in Piazza a Bologna il 21 Maggio

Manifestazione nazioAnale TransfemministaLellaFrocia
VENIAMO OVUNQUE!
Spazi corpi desideri autogestiti
Sabato 21 maggio, ore 15, piazza del Nettuno, Bologna


::: Il SomMovimento NazioAnale scende in piazza con la
Dichiarazione di indipendenza della Popola delle Terre Storte
https://sommovimentonazioanale.noblogs.org/post/2016/05/05/dichiarazione-di-indipendenza-della-popola-delle-terre-storte/ :::

Corrono tempi bui. Grigi signori in piedi con libri in mano, schierati a scacchiera nelle piazze, predicano di correre subito ai ripari perché imminente è la disfatta dell’ordine (v)eterosessuale e la vittoria dell’Internazionale Frocialista. E hanno ragione. Senonché di ripari, non ve n’è alcuno!

CINQUE SESSI NON BASTANO

CINQUE SESSI NON BASTANO
Un dialogo tra Lorenzo Bernini e Motus


Evento realizzato in collaborazione col Centro di Ricerca Politesse – Politiche e Teorie della Sessualità
Venerdì 29 Aprile - ore 17:30
Libreria Libre - Via Scrimiari 51/b - Verona

Lorenzo Bernini è ricercatore in Filosofia politica presso l'Università degli Studi di Verona, dove coordina il centro di ricerca Politesse – Politiche e teorie della sessualità. Fa parte del comitato scientifico di AG – About Gender: Rivista internazionale di studi di genere e della redazione di Filosofia politica. I suoi studi spaziano dalla filosofia politica classica alle teorie contemporanee della democrazia radicale, dal pensiero di Michel Foucault ai suoi sviluppi nei Gender Studies e nelle teorie queer. 

Gandolfini, Il leader del Family Day querelato da Arcigay

Bologna, 22 aprile 2016 – Arcigay, nella persona del presidente Flavio Romani, ha querelato per diffamazione Massimo Gandolfini, portavoce del comitato “Difendiamo i nostri figli” e organizzatore del Family Day. 

Gandolfini infatti in vari incontri aperti al pubblico, documentati da video pubblicati su YouTube, ha indicato Arcigay come un’associazione che approverebbe, tra le identità di genere, “la pedofilia”. In ognuno dei casi presi in considerazione, il prof. Gandolfini, intervenendo come relatore sul cosiddetto “tema dell’ideologia gender”, dapprima ha mostrato al pubblico una diapositiva intitolata “Sesso e Genere: due concetti non più coincidenti” che riporta in basso “Sesso fluido: 58 generi, valutando tra essi anche la pedofilia”, cui segue il riferimento a un articolo pubblicato lo scorso 4 luglio 2014 da un importante quotidiano nazionale.

L'Omofobo Gandolfini ospite al Liceo Maffei di Verona - Comunicato Circolo Pink

ARIA INTEGRALISTA AL LICEO MAFFEI DI VERONA - Massimo Galdolfini ospite dell'istituto scolastico

Al liceo Classico Scipione Maffei di Verona tira una brutta aria, ospite domani in aula magna un integralista cattolico doc come Massimo Gandolfini uno dei porta bandiera della "teoria
del gender", teoria già sconfessata dal  MIUR il ministero della pubblica istruzione.
Alla vigilia del 25 aprile 2016, 71° dalla liberazione dal nazi-fascismo, il preside del Maffei da voce a chi sta facendo di tutto per contrastare le politiche di apertura alle diversità sessuali.
Il Liceo Maffei che fino a poco tempo fa era una delle poche scuole dove si poteva parlare di rispetto delle diversità, fa una scelta a dir poco scandalosa e complice delle peggiori politiche
discriminatorie contro gay, lesbiche e trans.
Invitiamo studentesse/studenti, corpo insegnante e genitori a boicottare l'incontro.

Il Circolo Pink​

Libertà Sessuale: Dopo i gay ora sono i poliamorosi a scendere in piazza

In Spagna dopo i gay ora sono i poliamorosi a scendere in piazza per rivendicare gli stessi diritti delle famiglie tradizionali. Parliamo di quelle donne e uomini che, nel pieno consenso di tutti i partner coinvolti, hanno rapporti sessuali e sentimentali multipli. Anche loro, proprio come gli omosessuali, sulla base del principio “l’amore non ha limiti, né etichette”, chiedono a gran voce la possibilità di adottare, visitare i partner in ospedale se necessario ed ereditarne il patrimonio. Insomma un riconoscimento, oltre che sociale, legale per superare l’antico retaggio che associa il concetto di famiglia alla coppia monogama eterosessuale. Perché ciò che conta, a prescindere dal “come”, è amarsi e volersi bene. E se lo dicono, c’è da crederci.

Fonte: West - Welfare/Società/Territorio

Chi ha paura di KUNG FU PANDA 3?


Solo pochi ma decisivi genitori, militanti dell'esercito omofobo e anti gender di Adinolfi, Amato e Gandolfini. Decisivi al punto di far saltare la proiezione del film per tutta una scolaresca.


Leggi su GAY POST

“KUNG FU PANDA È GENDER”: NIENTE CINEMA PER I BIMBI DI UNA MATERNA

SIC TRANSIT GLORIA MUNDI - Teatro Camploy Verona



SIC TRANSIT GLORIA MUNDI 
Teatro Camploy - Verona
Venerdì 4 Marzo 2016
Ore 21.00
ovvero la storia inventatissima di 
Papa Elisabetta I: la prima donna che sarà eletta Papa. Un monologo fanta-storiografico che immagina come in un futuro possibile, benchè poco probabile, sul soglio di Pietro salga una DONNA. Una potente e immaginifica riflessione sul ruolo della donna nella chiesa cattolica. Non solo per parlare dell'esclusione delle donne dal sacerdozio, ma più in generale per analizzare le ragioni storiche, teologiche e religiose della sudditanza della donna all'uomo nella chiesa e nel cattolicesimo laico. Tre sono i pilastri dello spettacolo: il ruolo della donna nel passato della chiesa, la biografia inventata di Papa Elisabetta I e infine una storia alternativa e possibile della chiesa attraverso le donne.

Critica surreale ed estrema al maschilismo della chiesa e quindi al maschilismo del mondo laico. Si uscirà dallo spettacolo spiazzati e storditi domandosi davvero "in fondo perché è tanto bizzarro immaginare una donna Papa?"

Uno spettacolo Ippogrifo Produzioni
Faber Alberto Rizzi
Artifex scaenica Chiara Mascalzoni

Grafica Andrea Altomani
Tecnico audio e luci Manuel Garzetta
Aiuto regia Barbara Baldo
Regia di ALBERTO RIZZI

BIGLIETTO UNICO € 10
info e prenotazioni
email infoippogrifo@gmail.com
txt 349 38 55 245

E' ora di essere civili! #svegliatitalia

Fai il primo passo verso l’uguaglianza.

Il 23 gennaio molte piazze italiane si mobiliteranno per dire che noi tutti vogliamo un'Italia libera dalle discriminazioni, in cui tutti i cittadini e le cittadine abbiano gli stessi diritti, tra cui il diritto di vedere riconosciuta la propria famiglia come tale! 

Anche a VERONA faremo la nostra parte!
Tutte/i in Piazza Bra, a partire dalle 15,00!

ADESIONI di ASSOCIAZIONI, GRUPPI, ISTITUZIONI possono essere inviate alla mail:info@arcigayverona.org